Convalida delle dimissioni :: Provincia di Firenze ::
Accessibilità
A+ A-   Larghezza pagina minima Larghezza pagina minima Larghezza pagina massima  
Chiudi l'avviso
Feedback!
Aiutaci a migliorare!
La tua opinione è molto importante! Se vuoi puoi lasciare un commento alla scheda che stai consultando per aiutarci a migliorare il contenuto delle informazioni. Clicca sulla scritta "Feedback" sopra questo messaggio. Grazie!
Convalida delle dimissioni
Convalida obbligatoria delle dimissioni del lavoratore
(data ultima modifica: 01/08/13)
Ufficio: vedi sedi dei Centri per l'Impiego di Firenze e Provincia
Responsabile: Alessandro Belisario
Indirizzo: vedi sedi dei Centri per l'Impiego di Firenze e Provincia
Telefono: vedi sedi dei Centri per l'Impiego di Firenze e Provincia
Fax: vedi sedi dei Centri per l'Impiego di Firenze e Provincia
Email: vedi sedi dei Centri per l'Impiego di Firenze e Provincia
Orario di apertura: vedi sedi dei Centri per l'Impiego di Firenze e Provincia
Requisiti

È necessario convalidare le dimissioni e le risoluzioni consensuali per tutti i lavoratori e le lavoratrici che hanno i seguenti contratti di lavoro:

  • subordinato (L. 92/2012, art. 4)
  • di collaborazione coordinata e continuativa, anche a progetto (DL. 76/2013, art. 7, comma 5)
  • di associazione in partecipazione (DL. 76/2013, art. 7, comma 5)

La convalida può essere effettuata attraverso due procedure (L. 92/2012, art. 4, commi 17-18):

  • il lavoratore convalida le proprie dimissioni presso la Direzione territoriale del lavoro o il Centro per l'Impiego competenti per territorio
  • il lavoratore sottoscrive un'apposita dichiarazione in calce alla ricevuta di trasmissione della comunicazione di cessazione del rapporto di lavoro inviata dal datore di lavoro ai servizi competenti

La procedura per le dimissioni volontarie interessa tutti i casi di recesso unilaterale (per volontà del solo lavoratore) da contratti di lavoro subordinato, indipendentemente dalle caratteristiche e dalla durata, anche nella pubblica amministrazione.

In caso dimissioni della lavoratrice nel periodo di gravidanza, dimissioni della lavoratrice o del lavoratore durante i primi tre anni di vita del bambino o nei primi tre anni di accoglienza del minore adottato o in affidamento, dimissioni rassegnate durante il periodo di divieto di licenziamento che decorre dalla data delle pubblicazioni delle nozze fino a un anno dopo la celebrazione del matrimonio; la convalida dev'essere effettuata esclusivamente presso la DTL competente.

La convalida delle dimissioni non è richiesta se la cessazione del rapporto di lavoro rientra nell'ambito delle procedure di riduzione del personale svolte in sede qualificata istituzionale o sindacale.

Documentazione da presentare

I lavoratori che chiedono la convalida delle dimissioni al Centro per l'impiego devono presentare la lettera di dimissioni all'operatore e dichiarare la volontà non forzata di procedere alle dimissioni.

Normativa di riferimento

Legge 92/2012

Error: Could not get markup. The cookie or session is invalid or there is a runtime exception.