Accessibilità
A+ A-   Larghezza pagina minima Larghezza pagina minima Larghezza pagina massima  
Chiudi l'avviso
Feedback!
Aiutaci a migliorare!
La tua opinione è molto importante! Se vuoi puoi lasciare un commento alla scheda che stai consultando per aiutarci a migliorare il contenuto delle informazioni. Clicca sulla scritta "Feedback" sopra questo messaggio. Grazie!
Interventi di Attività Edilizia Libera
(data ultima modifica: 08/06/16)
Ufficio: Edilizia Privata
Referente: Geom. Samuele Tacchi
Responsabile: Arch. Lorenzo Paoli
Indirizzo: P.le della Resistenza - 50018 Scandicci (IV piano - Palazzo Comunale)
Telefono: Settore Amministrativo: Simone Bonechi 055 7591346 - Ilaria Boni 055 7591390 - Daniela Danna 055 7591391 - Anna Marinezzi 055 7591455 - Settore Tecnico: Simona Frugiuele 055 7591353 - Giulio Pafundi 055 7591356 - Alessio Paladini 055 7591389 - Rosalba Sidoti 055 7591474 - Silva Pezzatini 055 7591451 - Vasco Matteuzzi 055 7591413
Fax: 055 7591320
Email: uffedil@comune.scandicci.fi.it
Orario di apertura: ORARIO INVERNALE: TECNICI giovedì 15.00/18.00 e venerdì mattina solo su appuntamento (telefonando LU - MA - ME ore 11.30/13.00) - AMMINISTRATIVI martedì e venerdì 8.30/12.00 e giovedì 15.00/18.00 - ORARIO ESTIVO (dal 21/6 al 21/9): TECNICI giovedì 9.00/12.00 e venerdì mattina solo su appuntamento (telefonando LU - MA - ME ore 11.30/13.00) - AMMINISTRATIVI martedì, giovedì e venerdì 8.30/12.00 - SPORTELLO ACCETTAZIONE PRATICHE EDILIZIE: martedì e venerdì 9.00/11.30
Requisiti

Sono attività edilizia libera soggetta all'obbligo di comunicazione di inizio lavori gli interventi elencati all'art. 136 comma 2 della L.R. 65/2014 e s.m.i.:

a) gli interventi di manutenzione straordinaria che non riguardino le parti strutturali dell'edificio; 

b) la realizzazione di impianti di colture poliennali e di movimenti di terra ai soli fini delle pratiche colturali;

c) le opere dirette a soddisfare esigenze contingenti e temporanee e ad essere immediatamente rimosse al cessare della necessità, comunque entro un termine non superiore a novanta giorni;

c-bis) le installazioni stagionali destinate ad essere rimosse entro un termine non superiore a 180 giorni poste a corredo di attività economiche;

d) le opere di pavimentazione e di finitura di spazi esterni, anche per aree di sosta, compresa la realizzazione di intercapedini interamente interrate, vasche di raccolta delle acque a fini irrigui, volumi tecnici interrati e locali tombati;

e) le aree ludiche senza fini di lucro e gli elementi di arredo delle aree pertinenziali degli edifici;

f) i manufatti temporanei di cui all'art. 70 comma 1, comprese le serre aventi le medesime caratteristiche;

g) le modifiche interne di carattere edilizio da eseguirsi negli organismi edilizi con destinazione d'uso non residenziale, ancorché comportanti mutamento della destinazione d'uso, sempre che tali modifiche non riguardino le parti strutturali dell'edificio.

Rimangono invece eseguibili senza alcun titolo abilitativo e senza alcuna comunicazione gli interventi di cui all'art. 136 comma 1 L.R. 65/2014 e s.m.i. (ad es. manutenzione ordinaria).

La disciplina dell'attività edilizia libera è stata introdotta dalla Legge n. 73 del 22/5/2010 di conversione, con modificazioni, del D.L. n. 40 del 25/3/2010, in vigore dal 26/5/2010.

Modalità di richiesta

Gli interventi di attività edilizia libera sopra descritti possono essere realizzati mediante una comunicazione di inizio lavori, che deve essere presentata dall'interessato IN COPIA UNICA prima dell'effettivo inizio lavori, utilizzando l'apposita modulistica indicata nella sezione "documentazione da presentare".

Documentazione da presentare

E' richiesta la seguente documentazione:

  • modello di comunicazione inizio lavori;
  • elaborati progettuali;
  • cartella istruttoria di colore azzurro;
  • attestazione del versamento diritti di segreteria (per interventi lettera A e G);
  • modello di autocalcolo oneri e attestazione versamento (solo per interventi onerosi); 
  • autorizzazione paesaggistica, oppure apposito parere di esclusione dalla stessa ai sensi dell'art. 149 D.Lgs 42/04 e s.m.i., espresso dalla Commissione per il Paesaggio, nel caso in cui l'intervento lo richieda (per opere esterne in zona sottoposta a vincolo paesaggistico);  
  • documentazione relativa al vincolo idrogeologico (se l'intervento ricade in zona sottoposta a vincolo idrogeologico), che varia a seconda della tipologia dell'intervento. Procedure, modalità di presentazione, titoli abilitativi (o attività libera) sono rinvenibili nel Regolamento Comunale sul vincolo idrogeologico, approvato con delibera C.C. n. 59 del 27/4/04
  • ulteriori autorizzazioni eventualmente obbligatorie ai sensi delle normative di settore, o altri atti di assenso comunque denominati, necessari per l'esecuzione dei lavori;

  • richiesta contestuale di tutte le autorizzazioni o atti di assenso obbligatori per l'esecuzione dell'intervento, in alternativa alla loro preventiva acquisizione (in tal caso l'inizio dei lavori è subordinato alla comunicazione della loro acquisizione da parte dello sportello unico per l'edilizia).

I modelli per l'attività di edilizia libera sono disponibili alla sezione modulistica della presente pagina, oppure in formato cartaceo presso l'Ufficio Relazioni con il Pubblico (piano terreno - palazzo comunale) e il Servizio Attività Edilizie (4° piano - palazzo comunale).

Costi

Diritti di segreteria per gli interventi lettera A e G, oltre agli eventuali contributi per oneri di urbanizzazione dovuti nel caso di intervento oneroso.

 

Tempi

Il termine iniziale per l'esecuzione dei lavori decorrerà dal giorno indicato dall'interessato nella comunicazione di inizio lavori.

 

Avvertenze

La legge non prevede la comunicazione di fine lavori, né la presentazione di varianti. Pertanto, nel caso di modifiche in corso d'opera, occorre presentare una nuova comunicazione di inizio lavori per attività edilizia libera.

Sanzione per ritardata od omessa comunicazione di inizio lavori

Ai sensi dell'art. 136 comma 6 L.R. 65/2014 e s.m.i. la mancata comunicazione dell'inizio dei lavori comporta una sanzione pecuniaria pari a € 1.000,00. Tale sanzione è ridotta di due terzi se la comunicazione è effettuata spontaneamente quando l'intervento è in corso di esecuzione.

Normativa di riferimento

- D.P.R. 380/2001;
- D.Lgs 42/2004;
- L.R. 65/2014;
- Regolamento Urbanistico (approvato con deliberazione C.C. n° 58 del 8/7/13);
- Regolamento Edilizio - Titolo I (approvato con deliberazione C.C. n° 92 del 12/7/11);
- Regolamento sul vincolo idrogeologico (approvato con deliberazione C.C. n° 59 del 27/4/04);
- Regolamento igienico-sanitario per gli interventi urbanistico-edilizi (approvato con deliberazione C.C. n° 58 del 27/4/04 e modificato con deliberazione C.C. n° 55 del 19/4/05);
- Regolamento di igiene in materia di alimenti e bevande (approvato con deliberazione C.C. n° 57 del 27/4/04);
- Norme regolamentari Variante del Territorio aperto (approvato con deliberazione C.C. n° 56 del 27/5/03) per le parti non in contrasto con il R.U. vigente;
- Regolamento regionale lavori in quota (decreto del presidente della Giunta regionale n. 75/R del 18/12/13);
-
DPCM 12/12/05 concernente i contenuti della relazione paesaggistica;
- Norme regolamentari installazione impianti tecnologici - SOLO ART. 2 (approvato con deliberazione C.C. n° 107 del 13/11/08);
- Perimetrazione centri abitati ( approvato con deliberazione C.C. n° 49 del 27/3/12 e detereminazione n° 61 del 24/7/12, e aggiornato con determinazione n° 7 del 25/2/14)

- Deliberazione Consiglio Comunale n° 55 del 6/5/15 per adeguamento normativo Regolamento Urbanistico e Regolamento Edilizio Titolo I

Moduli
Nome Comunicazione asseverata inizio lavori per attività edilizia libera lettera A e G
Oggetto Attività edilizia libera
Nome Comunicazione fine lavori
Oggetto Permesso di costruire, SCIA
Nome Comunicazione inizio lavori per attività edilizia libera - fonti rinnovabili
Oggetto Installazione impianti alimentati da fonti rinnovabili di energia
Nome Comunicazione inizio lavori per attività edilizia libera lettere B, C, D, E, F
Oggetto Attività edilizia libera
Nome Dichiarazione di inizio lavori ai fini del vincolo idrogeologico
Oggetto Vincolo idrogeologico
Nome Elaborato copertura
Oggetto Lavori in quota
Nome PAS (procedura abilitativa semplificata)
Oggetto Installazione impianti alimentati da fonti rinnovabili di energia
Nome Procura speciale
Oggetto Invio telematico al SUE
Nome Prospetto rateizzazione contributi 2015
Oggetto Interventi edilizi onerosi
Nome Prospetto rateizzazione contributi 2016
Oggetto Interventi edilizi onerosi
Nome Richiesta autorizzazione ai fini del vincolo idrogeologico
Oggetto Vincolo idrogeologico
Nome Richiesta rinnovo/proroga autorizzazione vincolo idrogeologico
Oggetto Vincolo idrogeologico
Nome Tabella diritti di segreteria 2016
Oggetto edilizia e urbanistica
Elenco servizi on-line