Accessibilità
A+ A-   Larghezza pagina minima Larghezza pagina minima Larghezza pagina massima  
Chiudi l'avviso
Feedback!
Aiutaci a migliorare!
La tua opinione è molto importante! Se vuoi puoi lasciare un commento alla scheda che stai consultando per aiutarci a migliorare il contenuto delle informazioni. Clicca sulla scritta "Feedback" sopra questo messaggio. Grazie!
Trasporto Pubblico Locale
Competenze in materia di trasporti
(data ultima modifica: 27/03/15)
Procedimenti di competenza della Provincia in materia di trasporti
Ufficio: Direzione Mobilità
Responsabile: Dott.ssa Maria Cecialia Tosi (Dirigente Patrimonio, Espropri, Gestione Immobili e Trasporto Pubblico Locale)
Indirizzo: Via Ginori 10 - 50123 Firenze
Telefono: 0552760192
Fax: 0552760703
Email: mariacecilia.tosi@cittametropolitana.fi.it
Requisiti
   
Informazioni

Competenze:
• Autoscuole
• Studi di consulenza automobilistica
• Scuole nautiche
• Trasporto merci - Albo
• Trasporto merci - Conto proprio
• Trasporto viaggiatori
• Centri di revisioni periodiche

La legge 15 marzo 1997, n. 59, anche denominata 'Bassanini 1', ha avviato un'opera di riforma di grande vastità e profondità, ridisegnando una nuova mappa delle funzioni che spettano alle Amministrazioni statali e prevedendo un ampio decentramento di compiti alle Regioni e agli Enti locali.
Introducendo il principio di sussidiarietà, mutuato dall'ordinamento comunitario, la Legge 59/97 attribuisce agli enti locali un'ampia potestà residuale su 'tutte le funzioni ed i compiti relativi alla cura degli interessi ed alla promozione dello sviluppo delle rispettive comunità, nonché tutte le funzioni ed i compiti localizzabili nei rispetti territori', riservando allo Stato esclusivamente l'esercizio e la tutela delle funzioni che richiedono una dimensione unitaria, oppure che presuppongono la tutela di valori costituzionali.

Sul piano concreto il federalismo amministrativo si è realizzato attraverso l'esercizio di una delega legislativa con cui sono state definite le funzioni e i compiti da trasferire, delegare o attribuire alle Regioni, alle Province ed ai Comuni, secondo il principio di sussidiarietà, ma anche di differenziazione e adeguatezza.

I trasferimenti sono stati realizzati con l'emanazione dei seguenti decreti legislativi:D.lgs.143/1997, Conferimento alle Regioni delle funzioni amministrative in materia di agricoltura e pesca e riorganizzazione dell'Amministrazione centrale. D.lgs. 469/1997, Conferimento alle Regioni e agli Enti locali di funzioni e compiti in materia di mercato del lavoro. D.lgs. 422/1997, Conferimento alle Regioni e agli Enti locali di funzioni e compiti in materia di trasporto pubblico locale D.lgs.112/1998, Conferimento di funzioni e compiti amministrativi dello Stato alle Regioni e agli Enti locali.

Nell'ambito del processo di decentramento l'art. 105, co. 3, D.Lgs. 31 marzo 1998, n. 112, attribuisce alla Provincia le seguenti funzioni amministrative in materia di trasporti, precedentemente di competenza della Motorizzazione civile e trasporti in concessione (ora Dipartimento dei Trasporti Terrestri):
autorizzazione e vigilanza tecnica su autoscuole e scuole nautiche nonché riconoscimento dei consorzi di scuole per conducenti di veicoli a motore;
autorizzazione studi di consulenza automobilistica;
esami per il riconoscimento dell'idoneità degli insegnanti e istruttori di autoscuola;
rilascio di autorizzazione alle imprese di autoriparazione per l'esecuzione delle revisioni e al controllo amministrativo sulle imprese autorizzate;
controllo sull'osservanza delle tariffe obbligatorie a forcella nel settore dell'autotrasporto di cose per conto terzi;
rilascio di licenze per l'autotrasporto di merci per conto proprio;
esami per il conseguimento dei titoli professionali di autotrasportatore di merci per conto terzi e di autotrasporto di persone su strada e dell'idoneità ad attività di consulenza per la circolazione dei mezzi di trasporto su strada;
tenuta degli albi provinciali, quali articolazioni dell'albo nazionale degli autotrasportatori.
Si tratta di funzioni attribuite direttamente dallo Stato delle Province: il trasferimento della concreta gestione è stato concordato nelle sedi miste istituite nell'ambito delle Conferenze Stato-Autonomie Locali e Conferenza Unificata, secondo un percorso che si può sintetizzare in cinque principali passaggi:
DPCM 12/10/2000, recante norme circa l'individuazione dei beni e delle risorse finanziarie, umane, strumentali ed organizzative da trasferire alle Regioni ed agli Enti Locali per l'esercizio delle funzioni e dei compiti amministrativi di cui all'art. 105, D.Lgs. 112/98;
DPCM 14/12/2000, n. 446 recante norme circa l'individuazione delle modalità e delle procedure per il trasferimento del personale ai sensi dell'articolo 7, comma 4, del decreto legislativo 31 marzo 1998, n. 112;
DPCM 22/12/2000, relativo al trasferimento dei beni e delle risorse finanziarie, umane, strumentali ed organizzative da trasferire alle Regioni ed agli Enti Locali per l'esercizio delle funzioni e dei compiti amministrativi di cui all'art. 105, D.Lgs. 112/98;
Accordo siglato in Conferenza Unificata il 15/02/2000, sull'avvalimento delle strutture delle amministrazioni o enti titolari delle funzioni e dei compiti prima del loro conferimento, sancito dall'art. 52, comma 1, Legge finanziaria 23/12/2000, n. 388;
Accordo siglato in Conferenza Unificata del 12/02/2002, relativo alle modalità organizzative ed alle procedure per l'applicazione dell'art. 105, comma 3, D.Lgs. 112/98.

La Provincia di Firenze ha tradotto la normativa di conferimento di compiti e funzioni, nei seguenti procedimenti amministrativi disciplinati, in ordine alle modalità organizzative del trasferimento, dall'Accordo siglato in Conferenza Unificata il 12/02/2002, nonché dalla normativa statale e provinciale, di seguito indicata:


Procedimenti amministrativi
Procedimento Normativa statale  Normativa provinciale 
Esami di idoneità per Insegnanti di teoria e Istruttori di scuola guida art. 105, co. 3, lett. c), D.Lgs. 112/98
D.M. 317/1995
Del.G.P. n. 43 del 14/02/2006
Regolamento per l'espletamento degli esami per il riconoscimento dell'idoneità degli insegnanti di teoria e degli istruttori di guida delle Autoscuole
Esami di idoneità professionale per l'attività di consulenza per la circolazione dei mezzi di trasporto art. 105, co. 3, lett. g), D.Lgs. 112/98
Legge 264/91
Del. G.P. n. 42 del 14/02/2006
Regolamento per l'espletamento degli esami per il conseguimento dell'idoneità all'attività di consulenza per la circolazione dei mezzi di trasporto
Esami di idoneità professionale per l'attività di autotrasportatore di merci per conto terzi e autotrasportatore di persone su strada art. 105, co. 3, lett. g), D.Lgs. 112/98
D.Lgs. 395/2000
D.M. 161/2005
Del.G.P. n. 44 del 14/02/2006, modificata con G.P. n. 73 del 14/03/2007.
Regolamento per il conseguimento dell'attestato di idoneità professionale all' esercizio dell'attività di autotrasportatore di merci per conto terzi e di autotrasportatore di persone su strada
Esami di idoneità professionale per l'attività di autotrasportatore di persone su strada art. 105, co. 3, lett. g), D.Lgs. 112/98 D.Lgs. 395/2000 D.M. 161/2005 Del.G.P. n. 44 del 14/02/2006, modificata con G.P. n. 73 del 14/03/2007 Regolamento per il conseguimento dell'attestato di idoneità professionale all' esercizio dell'attività di autotrasportatore di merci per conto terzi e di autotrasportatore di persone su strada
Autorizzazione all'esercizio dell'attività di Autoscuole art. 105, co. 3, lett. a), D.Lgs. 112/98
art. 96, DPR 616/77
art. 123, D.Lgs. 285/92
art. 335-336, DPR 495/92
DM 317/95
Del.C.P. n. 62 del 12/05/1997
Regolamento per la disciplina dell'attività delle Autoscuole adottato dalla Provincia di Firenze
Autorizzazione all'esercizio dell'attività di Scuole Nautiche art. 105, co. 3, lett. a), D.Lgs. 112/98
DPR 431/97
Del.C.P. n. 179 del 30/10/06
Regolamento per l'autorizzazione e la vigilanza della Scuole Nautiche
Autorizzazione all'esercizio dell'attività di Studi di consulenza per la circolazione dei mezzi di trasporto D.Lgs. 112/98, art. 105, co. 3, lett. b)
Legge 264/91
DM 9/11/92
Del.C.P. n. 61 del 12/05/1997
Regolamento per la disciplina dell'attività degli Studi consulenza automobilistica adottato dalla Provincia di Firenze
Autorizzazione all'esercizio dell'attività di revisioni periodiche per le Officine di autoriparazioni art. 105, co. 3, lett. d), D.Lgs. 112/98
Legge 122/92
art. 80, co. 8, D.Lgs. 285/92
artt. 239-241, DPR 495/92
D.M. 30/04/2003
DM 170/95
D.D. MCTC 4/04/95
Accordo Conf. del 12/06/03
non adottata
Iscrizione all'Albo nazionale degli autotrasportatori di cose per conto di terzi art. 105, co. 3, lett. g) e h), D.Lgs. 112/98
art. 88, D.Lgs. 285/92
Legge 298/74
D.Lgs. 395/2000
DM 161/2005
non adottata
Licenza di autotrasporto di merci in conto proprio art. 105, co. 3, lett. f), D.Lgs. 112/98,
art. 83, D.Lgs. 285/92
Legge 298/74
DPR 783/77
non adottata
Avvertenze
Per ogni altro procedimento rivolgersi agli Uffici della ex Motorizzazione Civile Trasporti in concessione M.C.T.C.:
DIPARTIMENTO DEI TRASPORTI TERRESTRI Ufficio Provinciale di Firenze
Via S. Croce dell'Osmannoro - 50019 SESTO FIORENTINO (FI)
tel. 055/30681 - fax 055/3068222
Allegati
Moduli
Nome Trasporto merci e viaggiatori: Domanda di ammissione all'esame
Oggetto Trasporto merci e viaggiatori: Domanda di ammissione all'esame