Accessibilità
A+ A-   Larghezza pagina minima Larghezza pagina minima Larghezza pagina massima  
Chiudi l'avviso
Feedback!
Aiutaci a migliorare!
La tua opinione è molto importante! Se vuoi puoi lasciare un commento alla scheda che stai consultando per aiutarci a migliorare il contenuto delle informazioni. Clicca sulla scritta "Feedback" sopra questo messaggio. Grazie!
Scarichi e tutela acque
Scarichi e tutela acque
(data ultima modifica: 07/01/14)
L'ufficio cura l'autorizzazione allo scarico fuori fognatura, l'autorizzazione provvisoria allo scarico di acque reflue, l'adozione provvedimenti amministrativi per infrazioni sugli scarichi, ecc.
Ufficio: Tutela Risorsa Idrica e Scarichi
Indirizzo: Via San Gallo, 32 (terzo piano) - 50129 Firenze
Fax: 0552760982
Orario di apertura: Martedì e venerdì dalle ore 9 alle ore 13
Modalità di richiesta

La domanda di autorizzazione deve essere presentata in triplice copia (utilizzando il fac-simile qui presente) allo Sportello Unico delle Attività Produttive (SUAP) presso il Comune in cui recapita lo scarico. Qualora il Comune non abbia attivato lo Sportello Unico la domanda di autorizzazione deve essere presentata in duplice copia, alla Provincia di Firenze in Via Ginori, 10 cap.50121 Firenze).

La domanda (vedi alla voce modulistica: Scarichi - Modello Domanda di Autorizzazione D.Lgs 152/2006, L.R. 20/2006) deve essere completa delle informazioni richieste e corredata da tutti gli elaborati indicati inclusi la fotocopia di un documento di identità del richiedente e l'attestazione di pagamento degli oneri istruttori (*) pena l'inammissibilità dell'istanza.

(*) Attestazione dell'avvenuto pagamento dei diritti di istruttoria di € 50,00 per istanze di rinnovo e di € 100,00 per nuove autorizzazioni così come stabilito dalla D.G.P. n. 201/03. Qualora il SUAP non fosse attivo presso il Comune di competenza, la Ditta che presenti l'istanza direttamente alla Provincia dovrà effettuare il versamento sul c/c postale n. 30316509 intestato a Tesoriere Amministrazione Provinciale Via Cavour,1 Firenze - causale D.Lgs 152/06- Autorizzazione scarichi idrici, oneri istruttori CAP. 718.

Tutti gli scarichi devono essere preventivamente autorizzati ai sensi dell'art. 124 comma 1 D.Lgs. 152/2006.

Documentazione da presentare
L documentazione da presentare è descritta nel modello di domanda di autorizzazione (vedi alla voce modulistica: Scarichi - Modello Domanda di Autorizzazione D.Lgs 152/2006, L.R. 20/2006)
Costi

- Attestazione dell'avvenuto pagamento dei diritti di istruttoria di € 50,00 per istanze di rinnovo 
- € 100,00 per nuove autorizzazioni 

Qualora il SUAP non fosse attivo presso il Comune di competenza, la Ditta che presenti l'istanza direttamente alla Provincia dovrà effettuare il versamento sul c/c postale n. 30316509 intestato a Tesoriere Amministrazione Provinciale Via Cavour,1 Firenze - causale D.Lgs 152/06- Autorizzazione scarichi idrici, oneri istruttori CAP. 718.


Tempi

I tempi del procedimento sono quelli previsti dall'art. 124 comma 7 del medesimo Decreto salvo quanto espressamente stabilito dalle norme in materia di procedimento amministrativo.



Informazioni

Procedimenti trattati

  • Autorizzazione allo scarico fuori fognatura ai sensi dell'art. 124 D.Lgs. 152/2006 come disposto dall'art. 4 L.R.T 20/2006:
    - di acque reflue industriali art. 125 D.Lgs. 152/2006
    - di acque reflue urbane
    - di acque meteoriche di dilavamento (contaminate e prime pioggie)
    - di acque reflue domestiche qualora da uno stesso stabilimento abbiano origine separatamente anche scarichi di tipo industriale e/o meteoriche di dilavamento
  • Autorizzazione provvisoria allo scarico di acque reflue ai sensi dell'art. 14 D.P.G.R. 28/r del 23/05/2003
  • Adozione provvedimenti amministrativi per infrazioni sugli scarichi (diffida, sospensione, revoca) ai sensi dell'art. 130 D.Lgs. 152/2006
  • Iscrizione dei gestori del servizio idrico integrato nell'elenco impianti di trattamento rifiuti art. 110 D.Lgs. 152/2006
  • Approvazione progetto degli impianti di trattamento delle acque reflue urbane ai sensi dell'art. 126 D.Lgs. 152/2006
  • Rinnovo autorizzazione ai sensi dell'art. 124 comma 8 D.Lgs. 152/2006 (la domanda di rinnovo deve essere presentata un anno prima della scadenza)
  • Rinnovo dell'autorizzazione provvisoria ai sensi dell'art.13 comma 1) lettera d) L.R. 20/06
  • Autorizzazione definitiva per messa a regime del sistema di depurazione
  • Richiesta adozione sanzioni per violazioni sugli scarichi
  • Gestione catasto scarichi
  • Rilascio pareri di competenza in Conferenza dei Servizi indetta da altri Uffici o Enti ai sensi della L.241/1990 e s.m.i.
  • Vidimazione dei registri di autocontrollo e libri di marcia degli impianti di depurazione autorizzati
Normativa di riferimento
  • D.Lgs. 152/2006 (parte III)
  • L.R.T. 20/2006
  • D.P.G.R. 28/R del 23/05/2003
  • D.G.P. 201 del 30/06/2003
  • D.M. 185 del 12/06/2003
  • L.R.T. 5/1986 L. 574/1996
  • D.M. 6 luglio 2005
  • D.P.G.R. 45/R del 05/10/2006
  • D.M. 367/2003
  • L.241/1990 

 

Moduli
Nome Scarichi - Modello Domanda di Autorizzazione D.Lgs 152/2006, L.R. 20/2006
Oggetto Scarichi - Modello Domanda di Autorizzazione D.Lgs 152/2006, L.R. 20/2006