Informati  Registrati  Scegli la struttura  Pagamento
INFORMATI REGISTRATI SCEGLI
LA STRUTTURA
PAGAMENTO
Informati

L'imposta di soggiorno è applicata nel Comune di Bagno a Ripoli per il pernottamento in strutture ricettive e civili abitazioni locate per finalità turistiche presenti sul territorio comunale nell'arco di ciascun anno solare ed è dovuta da ciascun ospite per ogni notte di soggiorno, fino ad un massimo di giorni in relazione alla tipologia e precisamente:

  • fino al 4° giorno di soggiorno consecutivo nello stesso albergo, campeggio, casa per ferie, ostello e affittacamere (professionale e non)
  • fino al 7° giorno di soggiorno consecutivo nello stesso agriturismo, casa vacanze, residence, residenza d'epoca e civili abitazioni locate per finalità turistiche


ATTENZIONE:
Dal 1° gennaio 2019 l'imposta di soggiorno è dovuta per tutto l'anno, ossia da gennaio a dicembre, e non più solo per il periodo da marzo ad ottobre.

Clicca per scaricare il regolamento aggiornato

Clicca per scaricare lo schema riassuntivo delle misure dell'imposta approvate

Il gestore della struttura ricettiva e titolare della locazione turistica provvede alla riscossione dell'imposta e risponde direttamente del corretto e integrale riversamento della stessa al Comune di Bagno a Ripoli.
Il soggetto responsabile degli obblighi tributari, in qualità di agente contabile, è tenuto altresì alla trasmissione del relativo conto della gestione.
L'imposta può essere assolta anche dai soggetti che gestiscono piattaforme on line, che assumono la qualifica di agenti contabili, previa sottoscrizione di specifica convenzione, a cui è demandato il servizio di prenotazione e pagamento del soggiorno.

In proposito, si precisa che l'Amministrazione Comunale ha sottoscritto l'accordo con AIRBNB con efficacia dal 1° maggio 2019. Pertanto, in caso di prenotazione e pagamento on line con AIRBNB, il versamento dell'imposta è a carico del soggetto che gestisce la piattaforma telematica. Rimane invece a carico del gestore della struttura ricettiva e titolare della locazione turistica il versamento dell'imposta per le prenotazioni gestite al di fuori della piattaforma on line e la dichiarazione in cui dovranno essere differenziate le presenze gestite direttamente dalla struttura e quelle prenotate con AIRBNB (quest'ultime dovranno essere indicate all'interno delle esenzioni se la dichiarazione è fatta on line o fra i casi di esclusione se la dichiarazione è fatta con modello cartaceo, nell'apposito campo denominato "Ospiti gestiti tramite portale AIRBNB").

E' prevista l'esenzione dall'imposta per:

  1. gli iscritti all'anagrafe dei residenti del Comune di Bagno a Ripoli
  2. i minori fino al compimento del quattordicesimo anno di età
  3. malati (anche ricoverati in day hospital) o soggetti (non più di due per ogni degente) che assistono i degenti ricoverati presso strutture sanitarie del territorio comunale
  4. i soggetti che alloggiano in strutture ricettive a seguito di provvedimenti adottati da autorità pubbliche, per fronteggiare situazioni di emergenza conseguenti a eventi calamitosi o di natura straordinaria o per finalità di soccorso umanitario
  5. una guida e un autista di pullman per ogni gruppo di 20 persone
  6. portatori di handicap non autosufficienti compreso un accompagnatore
  7. i dipendenti delle strutture ricettive (alberghiere ed extralberghiere)
  8. coloro che soggiornano in maniera non occasionale per motivi di lavoro presso le strutture ricettive purché in possesso di un'apposita attestazione sottoscritta dal proprio datore di lavoro, dalla quale risulti l'esistenza di un'apposita convenzione con le strutture medesime comprovante le ragioni del pernottamento
L'applicazione dell'esenzioni di cui al precedente comma è subordinata al rilascio al gestore della struttura ricettiva, da parte dell'interessato, di una dichiarazione, resa in base alle disposizioni di cui agli articoli n. 46 e 47 del DPR n. 445/2000 e successive modificazioni.

In caso di prenotazione on line, per effetto del pagamento anticipato, l'eventuale richiesta di rimborso dovrà essere presentata dal soggetto interessato mediante compilazione di apposito formulario messo a disposizione dalla piattaforma che, dopo le opportune verifiche da parte del Comune, provvederà ad erogare direttamente il suddetto rimborso all'ospite.

Clicca per scaricare la dichiarazione per esenzioni

Clicca per scaricare la dichiarazione per esenzioni multilingue

I gestori delle strutture ricettive ubicate nel territorio Comunale sono tenuti a informare i propri ospiti, mediante affissione di appositi supporti (cartelli, prezziari delle camere, ecc) dell'applicazione, dell'entità e delle esenzioni dell'imposta di soggiorno e su qualsiasi altro canale utilizzato dalla struttura per pubblicizzarsi, compreso tutti i siti web e portali/piattaforme.

Clicca per scaricare lo schema informativo multilingue

Il gestore della struttura ricettiva e titolare della locazione turistica dovrà effettuare la dichiarazione dell'imposta di soggiorno on line (attraverso l'invio telematico della dichiarazione) oppure con modello cartaceo.

Clicca per scaricare il modello di dichiarazione periodica

Il versamento dell'imposta di soggiorno al Comune di Bagno a Ripoli potrà essere effettuato attraverso le seguenti modalità di pagamento:

  • pagamento tramite bonifico bancario sul conto corrente intestato al COMUNE DI BAGNO A RIPOLI codice IBAN n. IT 87 N 03069 37720 100000046004 con causale "IMPOSTA DI SOGGIORNO"
  • con versamento diretto da effettuarsi presso gli sportelli della Tesoreria Comunale (Intesa San Paolo Spa ex Banca CR Firenze - Agenzia di Bagno a Ripoli, Agenzia di Antella e Agenzia di Grassina)


Il gestore della struttura extra alberghiera, e le piattaforme on line convenzionate dichiarano al Comune di Bagno a Ripoli il numero totale dei pernottamenti avvenuti ed effettuato il relativo versamento entro il giorno 16 (sedici) del mese successivo alla fine di ciascun trimestre. Le nuove scadenze dell'imposta di soggiorno sono le seguenti:

  • 1° trimestre (gennaio, febbraio e marzo) = scadenza 16 aprile
  • 2° trimestre (aprile, maggio e giugno) = scadenza 16 luglio
  • 3° trimestre (luglio, agosto e settembre) = scadenza 16 ottobre
  • 4° trimestre (ottobre, novembre e dicembre) = scadenza 16 gennaio


Il gestore della struttura alberghiera effettua al Comune di Bagno a Ripoli la dichiarazione dell'imposta di soggiorno e il relativo versamento mensilmente entro il 16 (sedici) del mese successivo. Le scadenze dell'imposta di soggiorno sono pertanto le seguenti:

  • gennaio = scadenza 16 febbraio
  • febbraio = scadenza 16 marzo
  • marzo = scadenza 16 aprile
  • aprile = scadenza 16 maggio
  • maggio = scadenza 16 giugno
  • giugno = scadenza 16 luglio
  • luglio = scadenza 16 agosto
  • agosto = scadenza 16 settembre
  • settembre = scadenza 16 ottobre
  • ottobre = scadenza 16 novembre
  • novembre = scadenza 16 dicembre
  • dicembre = scadenza 16 gennaio


I gestori delle strutture ricettive dovranno altresì distinguere i pernottamenti tra quelli soggetti a imposta e quelli non soggetti o esenti ai sensi del presente regolamento.
Qualora, nel periodo di riferimento non si siano verificate presenze, tale obbligo si considera assolto con una autocertificazione all'ufficio effettuata per e-mail, PEC o fax entro il predetto termine.

Per ottenere informazioni relative all'utilizzo del sistema via web della dichiarazione e/o versamento on line è possibile contattare il seguente indirizzo mail: supportoutenti@lineacomune.it